Dan Gay: "Il reparto lunghi della Fortitudo
Bologna è interessante"

MERCOLEDÌ, 10 LUGLIO 2019

Dan Gay, storica bandiera della Fortitudo Bologna, è stato intervistato da Damiano Montanari su Stadio. 

Ecco un estratto delle sue parole: 

Sul reparto lunghi della Fortitudo. "Mi sembra molto interessante, a cominciare dalla presenza di Stefano Mancinelli. Ho letto qualche dubbio sul fatto che prosegua alla sua età, ma non sono d’accordo. Ha appena 36 anni, io ho giocato fino a 46. Sono convinto che possa essere un simbolo per tutto il popolo biancoblu. La ua conferma è stata una mossa azzeccata, così come quella di Leunen."
 
Sulla possibile aggiunta di Robert Upshaw. "È un buon giocatore, molto interno, e perfettamente compatibile con Mancinelli, Leunen e Daniel. Ha le caratteristiche fisiche e tecniche che completerebbero il reparto biancoblu."
 
Su Ed Daniel come cambio. "Mi convince, ha grinta, intensità ed esplosività. Forse non è altissimo, ma difende come un animale e lotta su ogni pallone. Come cambio del pivot titolare è perfetto, coach Martino sta facendo buone scelte."
 
Su coach Antimo Martino. "Ha meritato la fiducia, vedere la sua Fortitudo lo scorso anno è stato un vero piacere. Antimo mi ha colpito per la mentalità che ha dimostrato e per la capacità di forgiare un gruppo solido prima di tutto sotto il profilo mentale”
 
 
 
Foto: Ciamillo-Castoria 

Redazione