Varese travolgente ferma il volo dell'Aquila.
Jakovics e Vene trascinatori. Male la Fortitudo

DOMENICA, 6 OTTOBRE 2019

Varese implacabile, Caja dopo la debacle con Sassari ha cambiato volto alla sua squadra diventata travolgente a Trieste e oggi con la Fortitudo squadra del momento,schiacciata 83-60 e dominata dall'inizio alla fine. La Openjobs macina l'Aquila bolognese con la solita,ferrea difesa costruita dal coach varesino. Poi Varese viene esaltata in attacco dal super trio Mayo (15 punti e 4 assist), Jakovics (19 in 23' e 4/6 da tre) e Vene (19 in 29',4/7 da tre). Ottimo anche il contributo di Simmons (9) soprattutto  in  difesa e Tambone (8)in regia. Per la Pompea poco da salvare. in attacco si salvano Robertson (15 in 22') e Aradori(18 ma con 6/16 al tiro e troppo morbido in difesa). Poi,niente altro: male  i veterani con Mancinelli (3) e Cinciarini (4) molli malissimoe soprattutto l'ex Stipcevic (4 in 20')  i lunghi da Daniel con 0 punti in 15' (con giustificazione della febbre dei giorni scorsi), Stephrns non di ripete ai livelli della Vittoria con Venezia, senza infamia e senza lode Leunen (7 punti e 4 rimbalzi in 30'), opaco anche Fantinelli (7). Varese con la sua seconda vittoria di fila, raggiunge quindi la Fortitudo che conosce il suo primo ko (×inatteso nella pesantezza) al suo ritorno in A dopo i 10 anni dell'Inferno

Redazione