Milano-Cremona le pagelle: Rodriguez incanta,
Tarczewski schiaccia.Serata storta per Diener & co

GIOVEDÌ, 13 FEBBRAIO 2020

In foto Sergio Rodriguez: credit Ciamillo-Castoria 

 

di Eugenio Petrillo 

 

PESARO - Il primo quarto di finale va all’Olimpia Milano. La Vanoli Cremona si arrende ai colpi della squadra di coach Ettore Messina per 86-62.
La partita non è mai stata in discussione, l’Armani Exchange l’ha condotta dal primo fino all’ultimo minuto sfruttando il maggiore tonnellaggio e ovviamente la maggior caratura. 
Milano ha dominato sotto le plance raccogliendo buona parte dei propri punti dai giocatori d’area come Kaleb Tarczeswki tra i migliori in campo. 
È netta la differenza al tiro tra le due squadre. L’Olimpia conclude con il 57% da due ed il 37% da tre che sono nettamente inferiori al 41% e al 22% di Cremona. 
Infine è perentorio anche il dato della valutazione: 105 a 72. 

 

 

Le pagelle dell’Olimpia Milano: 

 

Della Valle 6.5 Buona prova. Si mette in mostro nel secondo anche con un gioco da 4 punti: 13 punti  

Micov 7 Ennesima prestazione da professore contro Cremona: per lui 12 punti in 24’ 

Biligha 6 Discreto subentrando ad un super Tarczewski. 

Moraschini n.e. 

Rodriguez 7.5 Con lui in campo è tutta un’altra Milano. Lo spagnolo è il faro dell’Olimpia: 9 punti con 5 rimbalzi e 8 assist 

Tarczewski 7.5 Ha dominato l’area. I lunghi di Cremona non sono mai riusciti a fermarlo: 14 punti con 9 rimbalzi 

Nedovic 6.5 Va in doppia cifra, gioca una partita ordinata e la mette quando deve: 10 punti in 24’ 

Cinciarini 7 Prova di grande sostanza quella del “Cincia”: il “padrone di casa” amministra perfettamente la manovra milanese e si toglie anche qualche sfizio segnando 9 punti con 7 rimbalzi 

Burns 6 Gioca pochi scampoli di partita. 

Sykes 6 Come i suoi punti  segnati in 14’ 

Brooks 6 Riprende ora dall’infortunio, ma in sostanza la sua prova è sufficiente: 2 punti con  5 rimbalzi 

Scola 6.5 Gioca nel primo tempo, poi nel secondo meno: per lui arrivano con 9 punti importanti per l’allungo iniziale 

 

Coach Messina 7 Gestisce e amministra bene la sua Olimpia 

 

 

Le pagelle della Vanoli Cremona: 

 

Saunders 5 È mancato proprio lui a Cremona. Solo 8 punti tirando con il 44% dal campo. 

Mathews 7 Nettamente il migliore della Vanoli: è l’ultimo a mollare con 16 punti a referto. 

Zanotti n.e. 

Sanguinetti n.e. 

Diener 5 Decisamente sottotono e diverso da quello della passata edizione. Per l’esperto giocatore solo 2 punti in 24’ 

Ruzzier 5 Non riesce a sopperire alla serata negativa di Diener: 2 punti 

Sobin 6 Prova a lottare più che può, ma soffre comunque i lunghi milanesi 

De Vico 6.5 Segna 8 punti in soli 11’. Forse avrebbe potuto giocare di più 

Happ 6 Fa doppia doppia (12 punti e 10 rimbalzi) ma non basta per arginare lo strapotere di Tarczewski 

Stojanovic 4.5 Commette 4 falli in poco più di un quarto togliendosi dalla partita 

Palmi 6 Segna 3 punti in 11’, tutto sommato partita sufficiente 

Akele 6 Lotta come può. Per lui 4 punti ma 7 rimbalzi 

 

Coach Sacchetti 5 Sbaglia nella gestione della partita e con i cambi non togliendo Stojanovic gravato di 3 falli dopo 10’ e poi con rotazioni poi rivelatesi sbagliate 

 

Eugenio Petrillo