Zurich Connect F8, oggi seconda giornata con
Sassari-Brindisi e Brescia-Fortitudo: i pronostici

VENERDÌ, 14 FEBBRAIO 2020

Iconografica di Stefano Arciero

 

di Eugenio Petrillo 

 

La prima giornata di Zurich Connect Final Eight 2020 si è conclusa. L’Olimpia Milano ha sconfitto la Vanoli Cremona, mentre la Reyer Venezia ha avuto la meglio sulla Virtus Bologna. Soprattutto nella seconda partita abbiamo avuto modo di emozionarci con un incontro deciso solo all’ultimo da un canestro di Austin Daye. L’Armani Exchange, invece, non è mai andata in difficoltà contro Cremona rimanendo saldamente in controllo per tutti e quaranta i minuti.
Oggi però già tempo di ributtarsi sugli ultimi due quarti di finale: Sassari-Brindisi e Brescia-Fortitudo Bologna. 

 

DINAMO SASSARI-BRINDISI (Venerdì 14/02 h.18.00, diretta su Rai Sport, Eurosport 2 ed Eurosport Player) 

 

Il quarto di finale tra Sassari e Brindisi probabilmente è il più incerto tra tutti. La Dinamo nell’ultimo anno e nella prima parte di stagione ha dimostrato di essere una delle squadre più forti e competitive nel nostro panorama, ma, attenzione, la Happy Casa è una compagine rognosa e ricca di talento.
All’interno dello spogliatoio di coach Gianmarco Pozzecco c’è spirito di condivisione, unione e voglia di sacrificarsi per la maglia sassarese e questo è proprio il punto di forza del Banco di Sardegna. Sassari infatti facendo leva su questi aspetti e abbinandoci le indubbie qualità tecniche del roster si inserisce tra le candidate alla vittoria di queste Final Eight e non solo… Lo zoccolo duro dell’anno scorso è rimasto intatto. Marco Spissu e Stefano Gentile sono i due italiani a guidare la carica, ma Dyshawn Pierre è il vero leader - sia dentro che fuori dal campo - della squadra sarda. Nonostante le partenze eccellenti in estate (Rashawn Thomas, Jack Cooley, Jamie Smith e Achille Polonara su tutti), Sassari si è tutelata egregiamente ingaggiando giocatori perfetti per il gioco richiesto dal Poz: Curtis Jerrells, Michele Vitali, Miro Bilan e Dwayne Evans. Sassari dunque contro Brindisi parte favorita, ma mai dare per scontato un esito di Coppa Italia, soprattutto se dell’altra parte c’è una squadra come l’Happy Casa.
La truppa di coach Franck Vitucci infatti, nella passata stagione, ha dimostrato di esaltarsi in una chermes da partite secche dentro-fuori. Brindisi con l’arrivo di un califfo come Dominique Sutton ha allungato notevolmente le sue rotazioni passando anche al 6+6. Brindisi, possiamo dire, essere coperta e completa in ogni suo ruolo. Adrian Banks però, come l’anno scorso, rimane il faro della formazione brindisina. Attorno a lui Vitucci può contare su talento e fisicità con giocatori come John Brown, Kelvin Martin, Tyler Stone e lo stesso Sutton. Sarà molto interessante, nella partita con Sassari, sia la sfida sugli esterni con Darius Thompson, Luca Campogrande e Raphael Gaspardo, ma anche quella sotto le plance. In poche parole sarà una gara tutta da vivere, sarà Sassari contro Brindisi, Pozzecco contro Vitucci. 

 

Il pronostico di BM: Sassari 60% Brindisi 40%  

 

BRESCIA-FORTITUDO BOLOGNA (Venerdì 14/02 h.20.45, diretta su Rai Sport, Eurosport 2 ed Eurosport Player) 

 

Sarà la partita che chiuderà il programma dei quarti di finale. Brescia ha disputato un girone d’andata di grandissimo livello riuscendo a piazzarsi addirittura al terzo posto della classifica al giro di boa. Per completezza del roster, rotazioni lunghe per disputare una competizione europea e soprattutto di grande valore tecnico e fisico, fanno della Germani la squadra favorita al passaggio in semifinale.
La componente italiana è molto importante e rappresenta una bella parte della squadra bresciana. Luca Vitali e Tommaso Laquintana formano una coppia in regia di tutto rispetto, Awudu Abass per talento e capacità realizzative è uno dei trascinatori, ed infine Brian Sacchetti e Andrea Zerini sono parte di una second-unit di grande affidabilità. Le bocche da fuoco poi non mancano di certo. Oltre ad Abass, la guardia tiratrice DeAndre Lansdowne, l’ala grande Ken Horton ed il pilastro Tyler Cain. Non vanno infine dimenticati sia lo specialista difenso ed esperto David Moss ed il nuovo arrivato Travis Trice.
Brescia nel girone d’andata è stata l’unica squadra ad aver espugnato il PalaDozza, fortino della Fortitudo. La Pompea dovrà trovare le giuste contromosse per arginare la forza avversaria e lo farà affidandosi - come spesso capita - ai tre “tenori”: Pietro Aradori, Kassius Robertson e Henry Sims. Gran parte della produzione offensiva dell’Aquila passa da questi tre nomi. Aradori, bresciano di nascita, nelle ultime settimane si è preso letteralmente la squadra sulle spalle con prestazioni da vero leader. Robertson, dopo un periodo di flessione, ha ritrovato confidenza con il canestro proprio nell’ultimo impegno pre-coppa contro la Vitus Roma. Sims invece non avrà certo vita facile. Sarà infatti meraviglioso e, probabilmente la chiave dell’incontro, la sfida con il centro bresciano Cain. Coach Antimo Martino - unico allenatore esordiente nella competizione tra gli otto - avrà una bella sfida a distanza con Esposito. Sono due tecnici della nuova generazione di cui per i prossimi anni sicuramente si parlerà tanto.  Il punto debole della Fortitudo sta proprio nelle rotazioni corte e soprattutto della componente anziana del roster. I felsinei tra le proprie fila hanno parecchi ultratrentenni che quando il ritmo si alza (uno dei marchi di fabbrica di Brescia e di coach Esposito) vanno in difficoltà. 

 

Il pronostico di BM: Brescia 70% Fortitudo Bologna 30%   

Eugenio Petrillo