NBA, giocatori inginocchiati durante l'inno
americano in lotta contro le ingiustizie razziali

SABATO, 1 AGOSTO 2020

Prima dell'inizio delle partite NBA - da ieri ripresa nella "bolla" di Orlando - durante l'inno nazionale americano, i giocatori, in segno di protesta contro le ingiustizie razziale che hanno fatto discutere e arrabbiare negli ultimi mesi negli Stati Uniti, si sono inginocchiati.
Già diversi anni fa il giocatore di football americano Colin Keapernick prima di una partita si era inginocchiato, ora anche tutti i giocatori NBA.  
Proprio questo aveva fatto discuttere con il tweet al veleno del Presidente americano Donald Trump e la risposta di J.J. Redick. 

Redazione