Brindisi fatica, ma batte Roma 98-62
e rimane in corsa per le Final Four

LUNEDÌ, 14 SETTEMBRE 2020

Di Valerio Laurenti

L'ultima giornata del gruppo D presenta la sfida tra la Happy Casa Brindisi e la Virtus Roma. Roma arriva al match con uno 0-5 e con le assenze di Campogrande, Farley e Biordi, ma che vorrà ottenere la vittoria per chiudere con un risultato positivo la Supercoppa. Brindisi si presenta invece ancora in corsa per le Final Four grazie alla vittoria nell'ultimo match con Pesaro, ma per qualificarsi dovrà vincere il match e sperare che Pesaro batta Sassari con uno scarto tra i 16 e i 18 punti. Brindisi batte Roma 98-62 e rimane in corsa per le Final Four. Match deciso nel terzo quarto grazie ad un parziale di 32-12 di Brindisi. Per Brindisi 21 punti di Harrison e 15 di Visconti, mentre per Roma 15 punti di Beane e 10 di Evans. Il match si apre con un 2/2 in lunetta di Gaspardo, ma Robinson pareggia subito la partita. Thompson con un 2/2 in lunetta riporta avanti Brindisi e Harrison con una tripla fa +5. Thompson con un appoggio porta la Happy Casa in vantaggio 9-2, ma replica subito Evans. Willis firma il +7 Brindisi, Perkins fa +9 e Bucchi è costretto al time-out. Evans fa -7 con un appoggio e Cervi accorcia il distacco sul -5. Krubally con un appoggio permette a Brindisi di tornare sul +7 e con un jumper fa +9. Roma non vuole far scappare Brindisi e con un 2/2 in lunetta riporta Roma sul -7. Il primo periodo termina 19-13 per Brindisi con l'appoggio di Cervi. Il secondo quarto si apre con l'1/2 in lunetta di Evans, che con una tripla fa -3. Harrison con una tripla porta Brindisi sul +6 e Zanelli firma il +8. Roma continua a non voler far scappare Brindisi e con una schiacciata Cervi ristabilisce il -6. Beane con un gioco da tre punti firma il -3 e Vitucci è costretto al time-out. Harrison con un 1/2 in lunetta permette all'Happy Casa di tornare sul +4, ma replica subito Beane con un jumper, Le squadre continuano a rispondersi colpo su colpo e Zanelli firma il +4 Brindisi. Robinson sfrutta il tecnico fischiato a Zanelli e Beane con una tripla firma la parità. Harryson con un 2/2 in lunetta permette all'Happy Casa di tornare sul +2, che vola sul +3 sfruttando il tecnico fischiato a Evans. Perkins con un appoggio firma il +5, ma replica subito Beane con una tripla, con questa tripla la Virtus Roma è 2/7 da dietro l'arco nel match. Gaspardo con un 1/2 in lunetta fa +3, ma risponde subito Anthony Beane. Harrison fa +5, ma Roma torna sul -4 sfruttando il tecnico fischiato allo stesso Harrison. Il quarto si conclude 39-33 per Brindisi con la schiacciata di Willis. Il terzo periodo inizia con la tripla di Willis a cui replica subito Robinson con una tripla. Harrison riporta con un 2/2 in lunetta l'Happy Casa sul +8, Perkins con uno 0/2 in lunetta non sfrutta l'antisportivo fischiato ad Hadzic. Gaspardo con un appoggio firma il +10, Harrison con una tripla allunga sul +13 e Bucchi è costretto al time-out. Evans permette a Roma di tornare sul -11, ma risponde subito Perkins con un gioco da tre punti. La Roma deve rinunciare a Cervi a causa del suo quinto fallo a metà terzo quarto e Perkins ne aprofitta con un 2/2 in lunetta. Beane permette alla Virtus di tornare sul -14, ma Perkins riporta Brindisi sul +16. Harrison firma il +18 con un appoggio e Brindisi vola sul +20 con Krubally. Bucchi inserisce la sua giovane panchina e Visconti ne approfitta con un 2/2 in lunetta. Brindisi con Zanelli vola sul +26. Il periodo si conclude 71-45 per Brindisi con la tripla di Ticic. Roma inizia l'ultimo periodo con un parziale di 4-0 firmato Iannicelli Jovanovic, fermato subito da Udom con 3 punti. Visconti firma il +26 Happy Casa, ma replica subito Iannicelli con un 1/2 in lunetta. Visconti fa +28, ma risponde subito Jovanovic. Iannicelli con un 1/2 in lunetta fa -25. Brindisi controlla gli ultimi minuti di match, mettendo a referto tutti i giocatori che sono entrati in campo, e vince 98-62

QUI le statistiche del match

 

 

CLASSIFICA GIRONE D

Dinamo Sassari 8 (4-1)

Happy Casa Brindisi 8 (4-2)

Carpegna Prosciutto Pesaro 6 (3-2)

Virtus Roma 0 (0-6)

Valerio Laurenti