Sacchetti scrive a La Stampa: "A Torino il basket
non può morire.Ci risolleveremo,come sempre"

MERCOLEDÌ, 15 MAGGIO 2019

 Meo Sacxchetti, coach della Vanoli e della Nazionale, premiato in  questi giorni come Coach of the year, ha scritto una lunga e commoveente lettera d'amore e solidarietà per il basket torinese, città dove da giocatore ha vissuto un o dei tanti momenti belli della sua carriera da gioctore che coincise con un felice periodo anche per l'Auxilium. Ecco uno stralcio della lettera:«A Torino il basket non può morire. E’una passione che ha già vinto altre crisi. Torino tornerà ad alti livelli: ogni volta che ci danno per morti sappiamo sempre risollevarci».

Redazione