Haynes guida l'attacco, Cerella la difesa della
Reyer. Pesanti gli errori di Pierre ai liberi

LUNEDÌ, 10 GIUGNO 2019

di Eugenio Petrillo 

La serie di vittorie della Dinamo Sassari si ferma a 22. In gara1 di finale ci pensa la Reyer Venezia con un sudato 72-70 al Taliercio. I lagunari hanno conquistato la vittoria grazie ad un grande secondo tempo.
Il match a tratti è stato brutto e sporco, ma alla fine la qualità dei giocatori reyerini hanno fatto la differenza. L’artefice del successo è stato MarQuez Haynes con 15 punti (2/3, 2/6 e 5/8) con 6 falli subiti. Per Venezia vanno in doppia cifra anche Watt (14 punti) e Tonut (11). Sono 8 quelli di Austin Daye che però ne ha realizzati tre importantissimi: il canestro sulla sirena del terzo quarto che ha regalato il primo vantaggio dei padroni di casa dopo molto tempo.
La Dinamo non riesce a strappare la ventitreesima vittoria consecutiva nonostante i 19 punti dell’ex Tyrus McGee. Le solo 4 triple realizzate sono troppo poche e hanno fatto la differenza. 

 

REYER VENEZIA 

 

MarQuez Haynes 8 Il primo tempo assolutamente negativo, ma poi quando si sveglia lui nel secondo tempo lo fa anche la Reyer: 15 punti 

Michael Bramos 6 Ci si aspettano sempre grandi cose da lui. Non è stata la miglior partita, ma comunque i suoi 8 punti li segna  

Julyan Stone 6.5 La sua prova sarebbe stata al di sotto della sufficienza. La tripla decisiva (3 punti totali per lui) nel finale però fa lievitare il suo voto.
Valerio Mazzola 5.5 Match condizionato dai falli: 3 punti  

Mitchell Watt 7 Imbastisce una lotta all’ultimo sangue con Cooley e alla fine segna 14 punti

Gasper Vidmar 6 Non incisivo come le ultime partite: 1 solo punto per lui.  

Stefano Tonut 6.5 Meglio il primo tempo rispetto al secondo, ma il suo l’ha fatto andando ancora una volta in doppia cifra: 11 punti. 

Austin Daye 7 Prova importante per il figlio di Darren che ha realizzato una tripla fondamentale sulla sirena tra il terzo ed il quarto quarto. 

Bruno Cerella 7 Le statistiche (3 punti, 1 rimbalzi e 1 assist) non dicono quello ha fatto per tutta la partita: grandissima difesa e protagonista nel finale della vittoria della Reyer. 

Andrea De Nicolao 6 Gioca una partita generosa e anche discreta dal punto di vista realizzativo: 6 punti. 

Paul Biligha n.e. 

Marco Giuri n.e. 

Coach Walter De Raffaele 7 Gestisce al meglio la squadra. Non va in difficoltà quando la Reyer va sotto nel primo tempo. Ottima la gestione del secondo tempo. 

 

 

DINAMO SASSARI 

 

Jamie Smith 5 Brutta partita, lontanissimo dallo Smith visto a Milano: 3 punti e 5 falli commessi 

Justin Carter 6 Il giocatore silenzioso segna 7 punti in 16’ 

Deshawn Pierre 4.5 La grande delusione della Dinamo. Contratto in attacco e pessimo in lunetta (0/5). Alcuni errori ai liberi sono stati deleteri. 

Rashawn Thomas 6.5 Sbaglia l’ultimo tiro ma la sua partita è stata comunque più che sufficiente: 13 punti con 9 rimbalzi 

Jack Cooley 6.5 Doppia doppia per il gigante di Sassari: 12 punti e 11 rimbalzi 

Marco Spissu 5.5 Non bene come le ultime uscite. Rimane a secco (0/2 e 0/2) e sbaglia il tiro della disperazione alla fine. 

Tyrus McGee 7.5 Partita superlativa la sua. Dopo l’infortunio arriva una prova straordinaria da 19 punti in altrettanti minuti 

Stefano Gentile 6 Prova a metterci la sua solita grinta con 6 punti e buone cose 

Achille Polonara 6 Cattura 7 rimbalzi e segna 6 punti. Forse ora pretendiamo sempre prestazioni come quelle con Milano e oggi rispetto ad allora è stato inferiore. 

Giacomo Devecchi s.v. 

Daniele Magro n.e. 

Ousmane Diop n.e. 

Coach Gianmarco Pozzecco 6 Sassari poteva e doveva chiuderla. La Reyer nel finale è stata più precisa, ma la Dinamo sicuramente ci riproverà in gara2 spinta anche dal proprio coach. 

 

 

 

Foto: Ciamillo-Castoria 

Eugenio Petrillo